Lezioni di Gimp

Imparare ad usare Gimp è stata una delle cose migliori che ho fatto ultimamente. Devo dire che mi sono divertito molto e ho in mente già molte cose da farci.

Fino a qualche tempo fa ero un profano come voi, ora sono riuscito a raggiungere un livello decente. Quello che basta per riuscire a fare alla meno peggio quello che voglio. Cose come questa per esempio:

una_poltrona_per_due
Classico film natalizio. I padroni della della compagnia in cui lavora un cittadino onesto decidono, per scommessa, di licenziare con una scusa il cittadino assumendo al suo posto un immigrato per vedere se è la condizione a far l’uomo ladro. L’immigrato diventa un cittadino onesto mentre il cittadino diventa un violento rancoroso. I due poi scopriranno il gomplotto e uniranno le forze arricchirsi a scapito dei padrone.

oppure come questa

o quest’altra ancora

Certo è che Gimp non l’ho trovato un software facilissimo e non avevo molta voglia di star lì a smanettare per imparare come funziona, anche perché il tempo che ho deciso di ritagliare per questo divertissement è stato poco e dopo cena, quando la stanchezza si fa sentire. A venirmi in aiuto è stata questa ottima playlist che mi ha permesso già con pochi video di cominciare a fare alcune cose.

Gimp è un software per il foto-ritocco che trovate per Linux, Mac e Windows. È gratuito, libero e open source. Offre manipolazione di immagini di alta qualità, strumenti per la creazione di artwork originali e per il design grafico. È molto usato e su internet potete trovare molti altri tutorial e guide. Lo potete scaricare da qui.

la mascotte di Gimp

Imparare ad usare Gimp è stata una delle cose migliori che ho fatto ultimamente, e consiglio di farlo anche a voi.

Annunci

4 pensieri riguardo “Lezioni di Gimp”

  1. Ah guarda, mi trovi completamente d’accordo. GIMP è stato uno svago da quindicenne per me, e non lo uso più da tempo però per cose relativamente semplici rimane comunque molto potente e relativamente facile da usare. L’interfaccia è un po’ un casino ma alla fine per quello che serviva a me chissenefrega 🙂

    Lo sviluppo sembra essersi fermato da un sacco di tempo, me ne dispiaccio perché una decina di anni fa poteva tranquillamente rivaleggiare con Photoshop e altri tool proprietari.

    Mi piace

    1. Riguardo al confronto con Photoshop non saprei non avendolo mai usato. Comunque la prossima versione avrà un’interfaccia molto migliore a quanto pare https://www.gimp.org/news/2016/07/13/gimp-2-9-4-released/ e miglioramenti in generale. Penso che al giorno d’oggi potrebbe mantenere rilevanza grazie all’ecosistema di meme. Mi pare poi che Darktable e Krita siano più specializzati e meglio in grado di sopperire meglio ai bisogni delle loro categorie d’utenti. Di Krita avevo letto una discreta opinione da un fumettista assai bravo: LRNZ. Diceva che aveva tantissime spazzole ma era assai lento per il live painting. Gimp è forse rimasto senza una utenza di riferimento (tolti i meme-makers) non potendo competere con Photoshop?

      Mi piace

    2. Poi mi chiedo sempre chi siano i creatori e che software usino quelli che fanno meme per quarantenni alla buongiornissimo kafféé!! Mi piace immaginarli con Windows Xp e Photoshop anteguerra craccato dal nipote. 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...